TERAMO: LA MENSA SI PAGA, GESTIRE UN IMPIANTO SPORTIVO NO. I REVISORI METTONO IN GUARDIA IL COMUNE.

Postato il

Scuola-Mensa-Scolastica-2

Il Movimento 5 Stelle sin dall’inizio del mandato ha denunciato pubblicamente lo sperpero di denaro pubblico che si nasconde dietro la gestione degli impianti sportivi.

Le nostre denunce vengono ora confermate dai Revisori dei Conti del Comune di Teramo che nella loro relazione al bilancio scrivono testualmente “Il Collegio ritiene che l’Ente debba ulteriormente procedere ad una riduzione delle spese con particolare riferimento alle utenze telefoniche e consumi di energia tenendo conto che sono anche riferite a immobili ed impianti dati in uso a terzi senza adeguato corrispettivo. ln alternativa si suggerisce di chiedere ai terzi fruitori almeno il rimborso delle spese sostenute.”

Tale situazione si è determinata a causa di una precisa volontà politica, evidentemente adottata al fine di favorire qualcuno con enorme sperpero di denaro pubblico.

Il meccanismo è consolidato da tempo: il Comune, accollandosi il pagamento di tutte le utenze, affida in concessione gli impianti sportivi ad una società. Questa non solo non paga nulla al Comune ma viene legittimata ad incassare la tariffa da chiunque fruisca dell’impianto.

Questo meccanismo frutta notevoli introiti alla Società in danno delle casse comunali già in forte difficoltà. Pertanto, proprio su tale punto è intervenuto il Collegio dei Revisori che ha messo in guardia il Comune il quale, da una parte non trova i soldi per erogare servizi elementari alla cittadinanza come la manutenzione delle strade e dall’altra continua a sprecare denaro arricchendo alcune società.

Ad oggi infatti, gli impianti più dispendiosi della Città (Pala Scapriano, Pala San Nicolò e piscina comunale) risultano concessi in gestione a terzi senza la minima corresponsione di un corrispettivo. La situazione emerge chiaramente dalla tabella sulla copertura dei costi per i servizi a domanda individuale: gli impianti sportivi vengono coperti con una percentuale pari a 1,55% mentre, per esempio, ai genitori che utilizzano la mensa scolastica viene richiesta una copertura pari a 71,77%.

Il Movimento 5 Stelle ritiene vergognoso ed inaccettabile il fatto che da una parte i fruitori delle mense scolastiche vengano spremuti fino all’ultimo euro mentre, dall’altra, persistano simili sprechi sugli impianti sportivi. Nel prossimo consiglio comunale, pertanto, verrà denunciata tale situazione e verranno chieste misure urgenti per fermare questo sperpero.

Fabio Berardini

Movimento 5 Stelle Teramo

 

 Tabella sulla copertura dei servizi a domanda individuale:

copertura costi a domanda individuale

Annunci

TERAMO: LA CORTE DEI CONTI LANCIA L’ALLARME SUI CONTI IN ROSSO DEL COMUNE

Postato il Aggiornato il

IL MOVIMENTO 5 STELLE CHIEDE UN CONSIGLIO STRAORDINARIO PER RISANARE LE CASSE COMUNALI

 

rfr

Il Movimento 5 Stelle ha più volte richiamato l’attenzione sulla scellerata politica finanziaria adottata dall’Amministrazione Brucchi, la quale ha comportato un costante depauperamento delle casse comunali ed un massiccio utilizzo dell’anticipazione di cassa che obbliga il Comune a pagare sostanziosi interessi alla Banca Tercas. Oggi, però, il Comune di Teramo è ormai al collasso.

Leggi il seguito di questo post »

TERAMO/PARCHEGGI A PAGAMENTO: A SEGUITO DI UN ESPOSTO DEL M5S LA PROCURA AVVIA UN’INDAGINE SULLA MANCATA GARA.

Postato il Aggiornato il

LA PROCURA AVVIA UN’INDAGINE SULLA MANCAZA DI UNA GARA PER I PARCHEGGI A PAGAMENTO

 

 

Dopo oltre 5 mesi dall’ultima Commissione consiliare di garanzia e controllo, che si è riunita in data 3 maggio 2017 per analizzare l’annosa vicenda dei parcheggi affidati alla Tercoop, il Comune di Teramo non ha ancora mosso un dito per risolvere tale problematica.

 

È importante sottolineare che, proprio durante la predetta Commissione, così come riportato dal verbale, il Dirigente del Settore Avvocatura comunale, Avv. Cosima Cafforio, confermò a tutti i presenti l’evidente situazione di grave illegittimità in cui versa l’Amministrazione comunale: “La Dott.ssa Cafforio afferma che la proroga è illegittima e che si deve procedere con urgenza ad indire la gara.

 

Dal 2012 ad oggi, dopo ben 5 anni di proroga in assenza di qualsivoglia atto amministrativo giustificativo, tale gara non è mai stata effettuata, andando a creare una gravissima ipotesi di illegittimità, in violazione di ogni principio stabilito dal Codice degli Appalti.

 

L’illegittimità di codesta situazione è stata più volte denunciata ai vertici politici sia durante i Consigli comunali, sia durante del Commissioni consiliari ma, tali appelli, sono stati palesemente ignorati.

 

Il Movimento 5 Stelle, a garanzia dei principi di legalità e trasparenza che devono guidare l’azione amministrativa ed a tutela dei lavoratori Tercoop che più volte hanno denunciato l’assoluta inerzia dell’Amministrazione, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica per far luce sulla vicenda.

 

A seguito di tale esposto la Procura ha avviato un’indagine in merito che consentirà di comprendere, finalmente, il motivo per cui ad oggi il Comune di Teramo non ha ancora effettuato una regolare gara pubblica per l’affidamento del servizio parcheggi.

 

Fabio Berardini

Movimento 5 Stelle Teramo

TERAMO/SICUREZZA SCOLASTICA: GRAVI RITARDI PER COLPA DI BRUCCHI

Postato il Aggiornato il

NESSUNA CERTEZZA SUI MODULI PROVVISORI GRAZIE AI RITARDI DELL’AMMINISTRAZINE BRUCCHI

GLI STUDENTI TERAMANI RISCHIANO DI TORNARE A SCUOLA IN EDIFICI NON SICURI

 

sicurezzaascuola

La situazione (come era prevedibile) non è cambiata di una virgola, seppur siano trascorsi diversi mesi dal giorno in cui Teramo, per un istante, sembrava essere affidata inesorabilmente ad un Commissario Prefettizio, ignaro delle necessità che generano, da anni, malcontento e sconforto generale.

Leggi il seguito di questo post »

TERAMO: LUIGI DI MAIO DEPOSITA INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SULLA SICUREZZA SISMICA DELLE SCUOLE

Postato il Aggiornato il

TERREMOTO: DI MAIO E VACCA (M5S) ALZANO L’ATTENZIONE SU TERAMO

“Alla Camera dei Deputati i Dirigenti scolastici del cratere lanciano un grido d’allarme. Pronta interrogazione per chiedere intervento governo”

 

ROMA, 1 agosto – “Abbiamo il fondato timore che nelle zone del terremoto, al momento della riapertura delle scuole, ci sarà una situazione insostenibile. Oggi, durante l’audizione in commissione Cultura alla Camera, i dirigenti scolastici giunti dalle quattro regioni del Centro Italia colpite dal sisma hanno lanciato un grido d’allarme: stanno valutando la possibilità di non riaprire le scuole a settembre e di delegare la decisione ai prefetti. La loro preoccupazione deriva dal fatto che gli indici di vulnerabilità sismica sono bassissimi. Gli esami in corso ai plessi scolastici stanno confermando una situazione critica rispetto alla quale serve un intervento immediato da parte dell’Esecutivo”.
Così il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, primo firmatario di un’interrogazione depositata oggi e sottoscritta anche dal deputato Vacca, della commissione istruzione, e dagli altri deputati abruzzesi Colletti e Del Grosso.

Leggi il seguito di questo post »

TERAMO/ IL SINDACO MENTE SU VIA LONGO

Postato il

IL  COMUNE STA SPOSTANDO ILLEGITTIMAMENTE GLI INQUILINI

 

via-longo

 

Le bugie, si sa, hanno le gambe corte ed infatti, tutte quelle dette dal Sindaco di Teramo, sono state smascherate durante la Commissione Urbanistica, tenutasi nella mattinata di ieri, chiamata ad approfondire lo stato dell’arte sul progetto di housing sociale di Via Longo.

Leggi il seguito di questo post »

TERAMO/ TEATRO COMUNALE: L’ENNESIMO DISASTRO DELL’AMMINISTRAZIONE BRUCCHI

Postato il Aggiornato il

BRUCCHI CHIEDA SCUSA E VADA A CASA

 

 

L’assoluta incapacità dell’Amministrazione Brucchi si evidenzia, ancora una volta, nel disastro relativo alla gestione del teatro comunale. Assistiamo infatti, da diversi mesi, ad una serie di comunicati e contro comunicati provenienti dai 3 principali attori della vicenda: ACS, Comune di Teramo e Società Primo Riccitelli.

Leggi il seguito di questo post »