TERAMO: LA GIUNTA INTRODUCE UN ULTERIORE REQUISITO DI PARTECIPAZIONE NELLA GARA A DOPPIO OGGETTO TE.AM.

Postato il Aggiornato il

 

SI PREFIGURA UNA MODIFICA SOSTANZIALE DEI REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

 raccolta_rifiuti_1458550256-1

 

Il Consiglio comunale di Teramo, con Deliberazione n° 53/2016 ha stabilito i requisiti per la partecipazione della gara a doppio oggetto.

In particolare la Delibera recita:

 

1) REQUISITI DI QUALIFICAZIONE E PARTECIPAZIONE

– Requisiti di ordine generale (art. 38 codice dei contratti, D.lgs. 163/2006);

– Requisiti di idoneità professionale (art. 39 codice dei contratti, D.lgs. 163/2006);

– Qualificazione professionale (art 40 codice dei contratti, D.lgs. 163/2006;)

– Capacità economica e finanziaria (art. 41 codice dei contratti, D.lgs. 163/2006);

– Capacità tecnica e professionale (art. 42 codice dei contratti, D.lgs. 163/2006);

– Attestazione di garanzia della qualità (art. 43 codice dei contratti, D.lgs.

163/2006);

– Indicazione delle misure di gestione ambientale (art.44 codice dei contratti,

D.lgs. 163/2006);

– Iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali;

 

PRESCRIZIONI

 

– E’ consentita la partecipazione di raggruppamenti di imprese;

– E’ escluso l’istituto dell’avvalimento;

– E’ escluso l’istituto del subappalto nella fase di qualificazione, fatta salva la

possibilità per il socio operativo di richiederlo prima dell’avvio dell’esecuzione

dei singoli lavori;

– Non sono ammesse le associazioni in partecipazione.

 

Con Delibera di Giunta n° 317 del 29/08/2016 viene introdotta una nuova e sostanziale condizione di partecipazione. Nel testo della Delibera si legge:

 

4) DI AGGIUNGERE alle PRESCRIZIONI già approvate con la citata deliberazione di Consiglio n. 53/2015, le seguenti ulteriori condizioni:

 

– sono ammessi a partecipare alla selezione i soggetti di cui all’art. 45 del D.lgs. 50/16 secondo la disciplina ivi contenuta

i concorrenti aventi forma giuridica societaria devono disporre, al momento della presentazione dell’offerta, di una durata non inferiore a 15 anni;

 

Tale condizione per la partecipazione, non solo non è stata adeguatamente motivata, ma inciderà profondamente sui risultati della gara e, pertanto, il Consiglio comunale è stato completamente scavalcato in detta decisione.

 

Ci chiediamo, infine, se detta modifica sia stata suggerita da ANAC o se sia una precisa volontà politica. In ogni caso attendiamo delle risposte da parte dell’Amministrazione.

 

Fabio Berardini

Movimento 5 Stelle Teramo

Annunci