TERAMO: IMPIANTI SPORTIVI, ANCORA NESSUNA CONVENZIONE FIRMATA

Postato il

I GESTORI INCASSANO SENZA PAGARE LE UTENZE

 

Torniamo ancora una volta sulla questione degli impianti sportivi che è diventata l’emblema dell’inefficienza e dello spreco di denaro operato dall’Amministrazione Brucchi.

 

Dallo studio effettuato emerge che il principio secondo il quale si è deciso di operare l’esternalizzazione degli impianti sportivi, ossia l’azzeramento delle utenze a carico del Comune, ad oggi è completamente vanificato a causa della mancata stipula delle relative Convenzioni.

 

Tale stipula, infatti, non è atto meramente formale e non solo disciplina puntualmente l’uso delle strutture ma altresì obbliga giuridicamente le società sportive a volturare a proprio carico tutte le utenze della struttura sportiva.

 

Appare pertanto assurdo che solo in 2 casi su 4 ci si appresti alla stipula della suddetta Convenzione con conseguente danno economico per l’Ente comunale.

 

Il ritardo è ancora più grave nel caso della Palestra di Villa Pavone. Infatti non solo nella Dirigenza della Ginnastica Teramo Libertas è presente un dipendente comunale dell’Ufficio Tecnico ma dalla data di aggiudicazione definitiva sono passati circa 5 mesi.

 

Come è possibile che l’Amministrazione non pretenda perentoriamente i documenti dal Concessionario? Come è possibile continuare a sprecare denaro in questo modo?

 

Continueremo a seguire la vicenda da vicino.

Riportiamo, di seguito, il riepilogo della situazione ad oggi.

 

Impianti

Movimento 5 Stelle Teramo

Annunci