CORNUTI E MAZZIATI

Postato il

LA DERIVA DELL’ONNIPOTENZA

Siamo veramente sconcertati da quanto accaduto ieri sia in Consiglio Comunale e sia all’esterno. Dopo l’ennesima delibera, approvata solo dalla maggioranza, che ha l’unico scopo di prolungare l’agonia e gli stipendi di questa Giunta, l’Amministrazione Brucchi ha bocciato ogni proposta proveniente dall’opposizione.

In questi giorni molte città hanno deliberato la cittadinanza onoraria al Pm Nino Di Matteo, simbolo nazionale della lotta alla Mafia, il quale sta indagando sulla “trattativa” Stato-Mafia ed è stato più volte minacciato di morte. L’Amministrazione Brucchi ha vergognosamente bocciato questa mozione con motivi futili e perso un’occasione per testimoniare la propria vicinanza a questo coraggioso magistrato e dire con forza che il Comune di Teramo è contro ogni tipo di organizzazione mafiosa.

lavoratori

Ieri c’è stato anche un sit-in di circa 50 lavoratori della Te.Am. poichè non sanno ancora cosa li aspetterà nel futuro. Un’impiegata si è messa a piangere quando si è sentita rispondere da qualcuno “devi stare zitta perché se hai un posto di lavoro è solo grazie a me”. Attimi sconvolgenti. È come se si volesse impedire alle persone di manifestare per la propria dignità, per il proprio futuro e per il proprio lavoro.

Il nostro Consigliere Fabio Berardini è stato presente, assieme ai lavoratori, sotto gli uffici della Te.Am. fino alle 22.00. I sindacati hanno riferito che non solo non si riesce ancora a sapere quanto guadagnino i Dirigenti ma non si capisce in che modo i vertici Te.Am. vogliano intervenire sui superminimi.

Intanto il Sindaco Brucchi continua con le promesse, le stesse promesse fatte sotto campagna elettorale e mai rispettate.

Ieri è stata scritta un’altra pagina buia per la città di Teramo. Chiediamo a tutti i cittadini di rendersi conto che l’unica alternativa a questo marciume è un’Amministrazione a 5 Stelle che sarà in grado di tutelare la dignità di tutti i cittadini.

Fabio Berardini

Movimento 5 Stelle Teramo