L’ASSESSORE FANTASMA

Postato il Aggiornato il

L’ASSESSORE FANTASMA

fantasma

Torna anche quest’anno la manifestazione “bimbimbici” ma durante la conferenza stampa di presentazione una domanda sorge spontanea: dov’era l’Assessore Lucantoni?

Sì perché ad illustrare questo evento c’era soltanto l’Assessore Rudy Di Stefano ed il Consigliere comunale Guido Campana i quali si sono evidentemente sostituiti all’Assessore preposto del quale non ve n’è traccia.

Da questo emerge chiaramente che la Giunta teramana può sicuramente fare a meno della Dottoressa Lucantoni la quale si è più volte dimostrata incapace di organizzare e gestire gli eventi a Teramo, creando solo grossi disastri (vedasi Capodanno teramano).

Questa considerazione è d’obbligo anche alla luce della disastrosa situazione economica che sta attraversando il nostro Comune e del fatto che decine di persone rischiano il posto di lavoro poiché non ci sarebbero più i soldi per pagare i servizi.

Ma come mai i soldi per pagare un Assessore palesemente inutile ci sono sempre (40.000 euro l’anno)?

Perché la collettività deve continuare a sopportare tutto questo?

A seguito dell’ennesima prova di incapacità amministrativa è lecito chiedere all’Assessore Lucantoni di fare un passo indietro e di lasciare il proprio posto ad una persona veramente competente e preparata sullo sport e sulla cultura o di devolvere la somma annua percepita in favore di quelle persone che “lavorano” veramente e che non stanno lì solo per scaldare una sedia e percepire uno stipendio.

Un’ultima considerazione la dobbiamo fare sullo slogan “Teramo città del pedone e della bicicletta”.

Come possiamo affermare che Teramo sia la città della bicicletta se le nostre strade sono messe talmente male, con buche e voragini nell’asfalto, da far rischiare la vita ogni giorno ai ciclisti?  

Inoltre, da alcuni mesi, l’amministrazione ha approvato una mozione del Movimento 5 Stelle in cui si impegnava a modificare le regole per poter usufruire del bike sharing in modo da renderlo utilizzabile da tutti i turisti che vengono da fuori città (cosa attualmente non possibile) ma ad oggi non solo non hanno ancora modificato quelle regole ma non c’è traccia nemmeno delle famose biciclette a pedalata assistita tanto sbandierate dal Sindaco con le sue solite promesse.

Basta con le ipocrisie, noi vogliamo vedere i fatti!

 

Movimento 5 Stelle Teramo

Annunci