TERAMO: ASILI NIDO IN PERICOLO ESTERNALIZZAZIONE!

Postato il

GLI ASILI NON SI TOCCANO

 

Ieri pomeriggio si è tenuta la Commissione riguardante un tema fondamentale per la nostra società: l’esternalizzazione dei servizi educativi per la prima infanzia politiche sociali.

L’Assessore Romanelli ha pensato bene di non presentarsi e di farsi rappresentare dal Sindaco.

Sempre nell’ottica di non dare modo ai consiglieri di opposizione di potersi preparare e fare le giuste osservazioni in merito, è stata consegnata direttamente in Commissione la proposta di Delibera da parte dell’Amministrazione.

Il Sindaco ha iniziato la sua relazione sulla proposta di Delibera la quale è risultata fin da subito fumosa ed assurda.

Il testo, infatti, oltre a non contenere alcun riferimento circa degli studi fatti sui costi degli asili nido o sulle probabilità di incremento o decremento delle iscrizioni, nasconde, tramite sottili giochi di parole, la reale intenzione dell’Amministrazione cioè quella di ricevere una DELEGA IN BIANCO dal Consiglio Comunale per poter esternalizzare e svendere ad un privato TUTTI i nostri servizi educativi per la prima infanzia.

Il Sindaco ha cercato di difendersi dicendo ed assicurando che il testo in realtà si riferisce solo al Micronido situato presso il lungofiume poiché se la Regione non concedesse anche quest’anno il co-finanziamento, il Comune non sarebbe più in grado di sopportare i costi.

In realtà la Delibera dice tutt’altro (verba volant et scripta manent) e lascia completamente libera l’Amministrazione di esternalizzare tutti i nostri asili nido non specificando minimamente che ci si riferisce solo al Micronido.

L’esternalizzazione, inoltre, caricherà sulle spalle dei genitori non solo le rette degli asili ma anche il lucro che un privato deve necessariamente fare.

Riportiamo integralmente il testo del deliberato:

DELIBERA

“Di stabilire che l’erogazione dei servizi educativi alla prima infanzia può essere assicurata anche attraverso l’affidamento in concessione, con messa a disposizione a ad operatore economico da individuarsi con procedura di evidenza pubblica, secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base di elementi di valutazione che privilegeranno la qualità delle proposte progettuali e l’impatto sociale.”

Il Movimento 5 Stelle si schiera nettamente contro ogni tipo di esternalizzazione di un servizio pubblico così delicato ed importante ed evidenziamo, in aggiunta, che le famiglie non possono e non devono sopportare ulteriori aumenti delle rette a causa della cattiva amministrazione degli ultimi anni.

Giù le mani dagli asili!

Fabio Berardini

Movimento 5 Stelle Teramo

 

Annunci