RIMBORSI ENEL A TERAMO

Postato il Aggiornato il

RIMBORSI PER IL DISTACCO DI CORRENTE ELETTRICA

rimborso

Alcune famiglie teramane, come quella della Sig.ra Andreina, sono ancora senza luce elettrica dopo 5 giorni dalla nevicata.

In Emilia Romagna, il mese scorso, si è registrata un’abbondante nevicata, simile a quella che ha interessato il territorio teramano, che ha lasciato al buio circa 500.000 cittadini.

Oggi vogliamo parlare quindi di rimborsi.

Nel caso dei disagi provocati in Emilia Romagna l’Enel ha dichiarato che “hanno diritto all’indennizzo i clienti di bassa tensione che subiscono un’interruzione di almeno otto ore nei comuni con più di 50.000 abitanti, di oltre 12 ore per comuni tra i 5.000 e i 50.000 abitanti e oltre le 16 ore per i Comuni più piccoli. Per quel che riguarda gli intestatari di forniture di media tensione, le interruzioni devono essere almeno di quattro ore nei Comuni con oltre 50.000 abitanti, sei ore per quelli tra 5.000 e 50.000 abitanti e oltre le otto ore per i Comuni più piccoli. Gli indennizzi verranno trasferiti da Enel Distribuzione ai venditori entro la prima fatturazione utile del servizio di trasporto, decorsi 60 giorni dalle interruzioni. A questi tempi vanno aggiunti quelli necessari ai venditori per trasferire l’indennizzo ai clienti direttamente in bolletta“.

Enel ha inoltre dichiarato che i cittadinitroveranno l’indennizzo accreditato direttamente nella bolletta del loro venditore di energia e sarà riconosciuto indipendentemente dalla responsabilità all’origine dell’interruzione della fornitura“.

Per questo motivo, come Movimento 5 Stelle, chiediamo al Sindaco Brucchi di individuare un ufficio comunale competente per il monitoraggio di questi rimborsi che saranno dovuti ai cittadini teramani e di riferire Giovedì in Consiglio Comunale tutte le informazioni utili che gli sono state trasmesse da Enel.

I cittadini attendono delle risposte.

Fabio Berardini

Annunci